Seleziona una pagina

La primavera è la stagione perfetta per trascorrere una giornata tra natura, shopping e gusto nella splendida Livigno, che con i suoi oltre 250 negozi offre il più grande centro commerciale naturale delle Alpi, con in più tutti i vantaggi di una zona extra-doganale. In questo post ti porto con me alla scoperta del Piccolo Tibet delle Alpi.

Livigno riesce a stupirmi ogni volta. Ci vado da quando era bambina e non posso fare a meno di riflettere sulla trasformazione da remoto alpeggio alpino dei miei ricordi alla splendida principessa di oggi: vivace, glamour, frequentata da una clientela colorata ed internazionale.

Devi sapere che la storia di Livigno è legata alla sua posizione geografica a 1800 metri di quota, che la rendeva quasi irraggiungibile nei lunghi mesi invernali: la località appartiene territorialmente all’Italia ma geograficamente alla Svizzera, dato che lo Spöl (il torrente che l’attraversa) si getta dell’Inn per poi confluire nel Danubio e sfociare nel Mar Nero.

La fortuna economica di Livigno ebbe inizio nel 1538 con la concessione da parte della Comunità di Bormio dei primi privilegi per lo sfruttamento di boschi e pascoli e per il passaggio di merci. Queste esenzioni furono l’inizio del riconoscimento di zona extra-doganale di cui oggi gode Livigno. Nel 1805 Napoleone confermò i benefici doganali di Livigno, poi riconfermati dal Regno Lombardo Veneto, dal Regno d’Italia ratificati dalla Cee nel 1960.

Oggi Livigno è una rinomata destinazione turistica all’avanguardia che ti stupirà fin dal primo sguardo per l’ampia vallata e le belle case di origine walser, trasformate in lussuosi negozi e locali alla moda.

Come arrivare a Livigno

In auto puoi raggiungere Livigno da Tirano tutto l’anno in circa 1,30 ore dal Passo del Foscagno via Bormio. In estate ti suggerisco di utilizzare il Passo della Forcola che si incontra salendo verso il Passo del Bernina attraverso la Valposchiavo. Ti segnalo che i parcheggi sono fuori dal centro cittadino, pedonale per un buon tratto. Tieni presente anche l’eccellente servizio di bus urbani gratuiti.

Cosa fare a Livigno?

Federica Pellegrini l’ha scelta per allenarsi in quota. Livigno è un paradiso per gli amanti della natura, grazie ai percorsi per il trekking e la bike, le piste da fondo e da discesa. Ma non si viene qui solo per lo sport: Livigno è una mecca per gli amanti dello shopping, con oltre 250 negozi, ristoranti e locali alla moda che costituiscono il più grande centro commerciale naturale delle Alpi.

Cosa acquistare a Livigno

Cosa comprare a Livigno? Profumi, alcolici, tabacco, ma anche cellulari, macchine fotografiche  e prodotti tecnologici. Ricorda che qui il carburante costa pochissimo, quindi non dimenticare di fare il pieno prima di ripartire!

 

Post scritto da Stefania Stoppani. Guida turistica, travel designer, sommelier, ma soprattutto viaggiatrice e trekker appassionata. Co-founder di In Valtellina srl, mi occupo professionalmente di turismo, destination marketing ed eventi tra Italia e Svizzera. Scrivo di Valtellina dalle finestre del mio b&b nel centro storico di Tirano “Le Stanze del Trenino Rosso“.

www.in-valtellina.it  |  www.treninodelbernina.com