Seleziona una pagina

Dal lontano 1907, ogni anno a febbraio in Engadina purosangue da tutta Europa e fantini internazionali entusiasmano ospiti provenienti da tutto il mondo per assistere alla White Turf di St. Moritz. Per tre domeniche consecutive, dal 3 al 17 febbraio, oltre 35’000 spettatori si danno appuntamento sulla superficie ghiacciata del lago di St. Moritz per momenti di intenso intrattenimento davanti allo splendido scenario delle montagne innevate dell’Engadina.

Confesso che da brava montanara non sono tipo che va ad un evento se non obbligata per lavoro, ma fin da bambina questa manifestazione dal nome impronunciabile mi è entrata nel cuore. Ricordo come fosse ieri il profumo dell’aria gelida di montagna mista all’odore pungente dei cavalli e alla meraviglia di camminare sul lago ghiacciato di St. Moritz (attenta a non scivolare su quella immensa lastra luccicante) per ammirare i cavalli da lontano, spiare i fantini pronti per la corsa e le signore eleganti nel parterre.

Anche quest’anno come ogni inverno dal 1907 l’inverno a St. Moritz sta per andare in scena la White Turf, l’evento più glamour della stagione. Per 3 domeniche, dal 3 al 17 febbraio, sulla superficie ghiacciata del lago di St. Moritz prendono il via le corse internazionali di cavalli, prestigiosissimo evento che riesce di richiamare in Engadina un pubblico di 35.000 appassionati spettatori, magnetizzati dagli spruzzi di neve lanciati da zoccoli in corsa.

La White Turf è un susseguirsi di appassionanti corse di trotto e galoppo (corse al trotto sui 1’700m, corse di sprint sui 1’300m e corse piane su diverse distanze), che si affiancano ogni 30 minuti a un’altra spettacolare disciplina, lo skikjöring, disciplina nella quale gli sciatori si fanno trainare sugli sci da cavalli purosangue ad una velocità che sfiora i 50 chilometri l’ora sul percorso lungo di 2.700 metri, tra spruzzi di neve e un crescendo di pura adrenalina. Coraggio, forma fisica, forza e bravura sugli sci sono le qualità che verranno giudicate nel corso delle gare e che porteranno a decretare il vincitore, che si aggiudicherà per un anno il titolo di “Re dell’Engadina”.

Non pensare che la White Turf di St. Moritz sia soltanto un evento sportivo! L’evento è l’appuntamento sociale più importante dell’inverno in Engadina, offre numerosi eventi collaterali come musica dal vivo, enogastronomia a tanto altro, ma soprattutto richiede uno sforzo organizzativo notevole. Pensa che sulla superficie ghiacciata del lago viene allestita una tendopoli di 130’000 mq, che comprende, oltre alla pista per le corse dei cavalli, tribune per gli spettatori con oltre 2.000 posti a sedere, stand alimentari, punti vendita e un’elegante tendopoli.

Insomma, ci sono tutti gli elementi per mettere in programma un fine settimana in Engadina in questo periodo, rigorosamente in abbinamento con la visita di Tirano e l’escursione a bordo del Trenino del Bernina Unesco, che in questo periodo regala paesaggi imbiancati e magiche atmosfere nordiche. Mi hai seguita fin qui?

Wow, ti aspetto a vivere dal vivo la White Turf 2019.

Foto: dal web

Post scritto da Stefania Stoppani. Guida turistica, travel designer, sommelier, ma soprattutto viaggiatrice e trekker appassionata. Co-founder di In Valtellina srl, mi occupo professionalmente di turismo, destination marketing ed eventi tra Italia e Svizzera. Scrivo di Valtellina dalle finestre del mio b&b nel centro storico di Tirano “Le Stanze del Trenino Rosso“.

www.in-valtellina.it  |  www.treninodelbernina.com