Seleziona una pagina

 Se ami le passeggiate ed escursioni in montagna, lungo la tratta Tirano-St.Moritz della linea ferroviaria del Bernina non avrai che l’imbarazzo della scelta. In questo articolo ti racconto le 10 più belle escursioni estive da una giornata, che prevedono la partenza e il rientro in treno da Tirano. Tutte le gite proposte sono state, come sempre, rigorosamente testate dalla sottoscritta!

In questo articolo ti porto con me sul Trenino Rosso del Bernina per 10 bellissime escursioni estive lungo la tratta tra Tirano e St.Moritz della Ferrovia del Bernina. Tutte le escursioni proposte prevedono la partenza e il rientro in treno da Tirano e sono state rigorosamente testate dalla sottoscritta. Buona lettura!

 La via dei contrabbandieri da Tirano a Brusio

 

Bellissima gita di una giornata, percorribile su richiesta anche con l’accompagnamento di una guida turistica, permette di ripercorrere i sentieri battuti anticamente dai contrabbandieri, offrendovi un’occasione unica per conoscere da vicino la storia e le storie del contrabbando tra Italia e Svizzera. Il programma prevede la salita a piedi o con l’autobus postale dalla stazione di Brusio della Ferrovia Retica fino al paese di Viano e da qui a Dogana (2 ore) e la successiva ridiscesa in territorio italiano lungo la via percorsa per decenni da contrabbandieri carichi di “bricolle” di caffè fino a Tirano, con una sosta gourmet a base di prodotti tipici valtellinesi in una tipica trattoria lungo il percorso (2ore). La successiva discesa a Tirano potrà essere fatta a piedi (1 ora) o con l’autobus di linea. Da provare!

Escursione all’alpeggio di San Romerio

Escursione dedicata ai romantici e a chi ama i grandi panorami alpini. Dalle stazioni del Trenino del Bernina di Poschiavo (1.014 metri) o di Miralago (965 metri) si imbocca il sentiero che in circa tre ore porta fino all’alpeggio di S. Romerio, un balcone panoramico a 1.800 metri di quota con vista mozzafiato sulla Valposchiavo, la vicina media Valtellina e il sottostante lago di Poschiavo.  Da non perdere una visita alla millenaria chiesetta di San Romerio, posta su uno sperone di roccia a picco sul lago di Poschiavo. Nella locanda dell’alpeggio potrete anche sostare per uno spuntino in un ambiente tipicamente alpino. Assolutamente da non perdere!

Da Alp Grüm a Poschiavo

Questa escursione è molto amata perchè, oltre a correre a fianco della Ferrovia Retica, è davvero adatta a tutti, bimbi compresi. Dalla stazione ferroviaria di Alp Grüm, imperdibile balcone panoramico sulla Valposchiavo e sul sottostante lago Palu, si imbocca il sentiero in discesa ben segnalato e marcato con le numerazioni 30-33, che, attraverso imponenti boschi di conifere, conduce fino a Cavaglia, dove vi suggeriamo di fare una sosta per visitare il Giardino dei Ghiacciai e le marmitte dei giganti (1,5 ore). Presso la locale locanda potete anche fare sosta per pranzo o per uno spuntino tipico. Da Cavaglia suggerisco di proseguire poi la discesa fino a Poschiavo (1,5 ore circa), da dove potrete rientrare a Tirano con il Trenino Rosso. Escursione per famiglie!

Escursione in Val Minor da Ospizio Bernina

Bella escursione molto panoramica, che si snoda lungo un sentiero ben tracciato (inaugurato dall’estate 2015!) tra il Passo Bernina stradale e la Forcola di Livigno attraverso la Val Minor, con belle vedute sul ghiacciao del Piz Cambrena e sui laghi Bianco e Nero. Scendete alla fermata della Ferrovia Retica di Ospizio Bernina e raggiungete dapprima il Passo Bernina, da dove imboccherete il sentiero che parte alle spalle del piccolo Lago della Crocetta fino alla Fuorcla Minor. Da qui ridiscendete al Passo della Forcola di Livigno, dove potrete rifornirvi di generi alimentari nel locale negozio di generi extra-doganali o fare sosta per pranzo nel vicino locale. Al rientro potete percorrere la variante per la stazione della Ferrovia Retica di Bernina Lagalb, da dove potrete riprendere il Trenino Rosso per rientrare a Tirano. Escursione adatta a tutti, perfetta anche in mountain-bike! (3 ore circa da Ospizio Bernina).

 Da Morteratsch al fronte del ghiacciaio

Più che di un’escursione, in questo caso si tratta di una classica passeggiata adatta a tutti con splendide vedute sul gruppo del Bernina e sul ghiacciaio del Morteratsch. Scendete alla stazione della Ferrovia Retica di Morteratsch e prendete il sentiero pianeggiante di fronte a voi, ottimamente segnalato e dotato di pannelli didattici che ripercorrono la storia e lo stato del ghiacciaio durante l’ultimo secolo. Percorrete il sentiero glaciologico a passo lento fino a raggiungere il fronte del ghiacciaio, in un ambiente naturale tipicamente di alta montagna. Passeggiata per famiglie, priva di difficoltà (un’ora e mezza circa).

Escursione da Morteratsch alla Capanna Boval

Un’altra escursione per gli amanti dei grandi panorami e dedicata in particolare a chi ama la sensazione di conquistare la meta, dato che il rifugio vi apparirà all’improvviso, facendo capolino sornione tra le rocce. Dalla stazione della Ferrovia Retica di Morteratsch seguite le indicazioni per la capanna Boval, che raggiungerete seguendo il bel sentiero panoramico fino alla Capanna, posta su un balcone a 2495 metri (2 ore e mezzo l’andata). Esperienza per buoni escursionisti, ripagata da un panorama da cartolina!

Safari fotografico in Val Roseg

La Val Roseg non ha bisogno di presentazioni: splendida in tutte le stagioni, da percorrere secondo il proprio mood a piedi, in mountain-bike o a bordo di una romantica carrozza trainata da cavalli, per rivivere romantiche atmosfere di altri tempi. Dalla stazione della Ferrovia Retica di Pontresina imboccate il sentiero ben segnalato per la Val Roseg, che vi condurrà in due ore circa fino all’hotel Roseg Gletscher, attraverso un ambiente naturale da fiaba. Passeggiata adatta a tutti, particolarmente consigliata in queste settimane di fine estate e durante l’autunno, quando i larici regalano meravigliose sfumature di colore, per indimenticabili safari fotografici. Paesaggi da cartolina e romanticismo senza tempo!

Escursione alla Capanna Segantini

L’escursione rappresenta un vero must per tutti gli escursionisti dell’Engadina e si sposa perfettamente con l’escursione a bordo del Trenino Rosso da Tirano. In questo caso, scendete alla fermata della Ferrovia Retica di Punt Muragl (fermata a richiesta) e salite dapprima con la centenaria funicolare fino al balcone panoramico di Muottas Muragl, a quota 2400 metri. Da qui imboccate il sentiero per la Capanna Segantini (2731 metri), bellissimo rifugio a picco sull’Engadina e sulla regione dei laghi, che deve il suo nome al pittore Giovanni Segantini, che qui morì il 28 settembre 1899 di peritonite acuta mentre dipingeva il Trittico delle Alpi (2 ore circa l’andata). Escursione per tutti, dedicata in particolare a chi vuole rivivere i luoghi che hanno ispirato l’artista! Un’idea in più: per immergervi ancora di più nelle atmosfere segantiniane, vi suggerisco di leggere prima dell’escursione il delizioso romanzo noir “Mistero al lago di Staz”, scritto dallo scrittore e fotografo di origine valtellinese Ettore Comi!

 Passeggiata al Lago Cavloc

Un’altra imperdibile passeggiata per famiglie, questa volta con partenza dal Passo del Maloja. Arrivati a St. Moritz con il Trenino Rosso, raggiungete dapprima la località di Passo Maloja con l’autobus di linea che si prende sul piazzale esterno della stazione e, dal piazzale della Posta, imboccate il sentiero ben segnalato in direzione del Passo del Forno fino al lago Cavloc (1907). Posto in una conca riparata tra boschi di alte conifere, il lago Cavloc vi sedurrà con le sue acque limpidissime, le piazzole per picnic e il caratteristico rifugio. Da non perdere: il periplo del lago, alla scoperta di deliziose piccole insenature tutte da vedere. Family-friendly!

Regione dei laghi da St Moritz a Maloja


Per ultimo vi consiglio questa bella escursione nella Regione dei laghi che si estende da St. Moritz al Passo del Maloja. Arrivati a St. Moritz con il trenino Rosso, prendete sul piazzale esterno della stazione l’autobus di linea fino a Sils Maria. Dal centro del paese, dopo aver ammirato le deliziose case engadinesi di Sils e fatto sosta al piccolo Museo dedicato al filosofo tedesco Friedrich Nietzsche, imboccate ora il sentiero per la Val Fex fino a Crasta (un’ora circa), oppure prendete il sentiero che costeggia il lago fino alle località di Isola o di Passo Maloja (due ore circa). In estate ho più volte incontrato in questo tratto intrepidi bagnanti intenti a rinfrescarsi nelle numerose calette lungo il lago. Rigenerante!

 

Call Now Button